LA FACCIATA ANTIDEPRESSIVA

29 Dicembre 2009 Commenti chiusi

UN VIDEO DA VEDERE CAPIRE E DIFFONDERE!!!

12 Settembre 2009 Commenti chiusi

LETTERA APERTA AI NAPOLETANI EMIGRATI A MONFALCONE

6 Agosto 2009 2 commenti

LA GIUSTIZIA ESISTE ANCORA! :)

21 Giugno 2009 1 commento

Festa del lavoro 2009

16 Maggio 2009 Commenti chiusi

Alba e l’albicocco

20 Aprile 2009 8 commenti

LA CRISI, LO SFRUTTAMENTO E LA GIUSTA CAUSA [mi sono licenziata]

13 Febbraio 2009 8 commenti

 

Certa imprenditoria italiana sta usando "LA CRISI" per condividerla coi propri lavoratori, o meglio: non si ripartiscono gli utili ma solo le perdite..

Prosegui la lettura…

L’ETICA IMPRENDITORIALE [ho chiesto l'avanzamento di livello al mio datore di lavoro]

15 Novembre 2008 1 commento

Il codice deontologico è stato concepito e partorito per uno scopo ben preciso: instaurare la fiducia in un rapporto tra perfetti sconosciuti. Darla per scontata.

Prosegui la lettura…

Solo un profondo respiro..

31 Ottobre 2008 3 commenti

Le chiacchiere sull’integrazione

15 Ottobre 2008 Commenti chiusi
Giornali e TV ci bombardano con la questione sicurezza, alimentando odio razziale e paure inconsce dello straniero; le soluzioni proposte a destra e a manca, a livello nazionale e locale, sono manganelli, telecamere e braccialetti elettronici per donne sole: involuzione pura!
Eppure ci si riempie la bocca della parola in-te-gra-zio-ne.. Si teorizza l’armonia tra i popoli a tavolino mentre nella realtà la repressione è sempre più violenta e giustificata, e i veri progetti di integrazione vengono boicottati, rallentati, impediti da un branco di inutili politici e politiche.

A Monfalcone c’è una sede PUBBLICA in Via Vecellio (ex Centro di prima accoglienza) che giace chiusa, sbarrata, inutilizzata per chissà quali arcani motivi (sembra che manchino gli estintori.. oibò..) e che potrebbe invece ospitare un reale ed efficace progetto di integrazione culturale.
Ci sono donne che da mesi attendono di far partire una SARTORIA MULTIETNICA, ci sono i mezzi, le attrezzature, la volontà, la dedizione, il talento per farla, manca solo la sede, che di fatto c’è ma è come se non ci fosse.
Perché? Perché le associazioni di volontariato, fulcro dello stato sociale, devono elemosinare mesi e anni uno spazio sacrosanto per operare per il bene di tutti? Perché devono pagare l’affitto di uno spazio che è pubblico? Perché si spendono milioni per le telecamere da Grande Fratello e non si attivano queste sedi pubbliche così scarse e così preziose??
Il progetto di sartoria coinvolge donne italiane, bengalesi, rumene, croate, brasiliane, pronte a condividere un’arte antica dei saperi femminili universali. Esse sono il sale dell’integrazione perché creare fianco a fianco porta confidenza, perché occupare uno spazio comune crea unione, perché accanto a loro ci sono i bambini che possono incontrarsi al di fuori della scuola, perché le donne che credono in un progetto che possa portar loro anche prospettive di lavoro, diventano il motore di una vera integrazione dove la diversità è ricchezza.
Le chiacchiere da salotto sull’integrazione sono e restano chiacchiere, i progetti reali sono futuro e pace e devono trovare lo spazio che meritano subito!

paola gandin
Associazione LA QUE SABE

14 ottobre 2008

echo '';